La maglia della nazionale italiana agli Euro 2020-2021

tittidap
By
Maggio 6th 2021, 4:43 pm
Last Updated 3 giorni ago
La maglia della nazionale italiana agli Euro 2020-2021 2

Link Commerciali | Si applicano T&C | Solo nuovi giocatori | 18+

Manca davvero poco all’inizio degli Europei di calcio che verranno disputati in parte anche in Italia e sono molte le curiosità che attirano i tifosi e più in generale gli appassionati di questo sport. Una di queste, senza alcun dubbio, attiene a quale sarà la maglia che verrà indossata dagli uomini di Roberto Mancini e che rappresenterà l’Italia nello svolgimento dell’attesissimo torneo.

La maglia dell’Italia tra storia e leggenda

Sembrerà strano, ma l’azzurro, tipico colore rievocativo dell’Italia del calcio e più in generale dello sport, non è sempre stato il colore rappresentativo del Bel Paese. In effetti la Nazionale Italiana di calcio ha esordito nel 1910 e in quell’occasione vestiva una casacca di colore bianco, probabilmente a causa del fatto che ancora non era stata assunta una decisione ufficiale sulla divisa.

Soltanto il 6 gennaio del 1911 la divisa bianca ha lasciato il posto alla tenuta azzurra così come la conosciamo oggi. In quella significativa occasione, che aveva come sfondo l’Arena Civica di Milano, l’Italia sfidò la nazionale ungherese imponendosi per 1 a 0. La maglia bianca divenne quindi la seconda divisa. I motivi che spinsero i vertici federali ad adottare il colore del cielo per la maglia della nazionale sono oggetto di diverse ipotesi.

Secondo una prima, l’azzurro fu casualmente scelto in sostituzione del colore bianco per poter distinguere la compagine italiana da quella ungherese, vista la forte nebbia che si era abbattuta su Milano in occasione della partita. Secondo un’altra si sarebbe preso spunto dal colore blu della divisa della nazionale Francese. In realtà, in base all’ipotesi più accreditata storicamente, la Nazionale italiana avrebbe semplicemente adottato i colori rappresentativi della casata dei Savoia, all’epoca regnante in Italia. A confermare questa ipotesi è la croce sabauda su sfondo rosso, presente sul lato sinistro della maglia azzurra. Dopo un breve periodo in cui la maglia azzurra fu sostituita da una totalmente nera voluta dal regime fascista per i giochi olimpici di Berlino del 1936, nell’Italia Repubblicana del dopoguerra tornerà quindi la maglia azzurra con lo scudetto tricolore all’altezza del cuore.

La maglia dell’ Italia per gli Europei 2021

Colletto blu navy a polo con scollatura a “v”, retro totalmente azzurro cielo e parte frontale interamente avvolta da fregi rinascimentali. Sono queste le caratteristiche principali della maglia con cui i giocatori di Roberto Mancini affronteranno l’atteso Europeo che si disputerà a partire dall’11 giugno. La maglia è stata realizzata dalla Puma Football, la quale ha seguito per l’occasione la campagna Crafted from Culture che ha l’obiettivo di unire in modo armonico le aspirazioni sportive alla cultura e all’eleganza italiane. Il chiaro intento, pienamente riuscito, è quello di esaltare e celebrare un periodo, quello rinascimentale, all’interno del quale l’Italia ha influenzato e rideterminato l’intera cultura mondiale.

La speranza dei tifosi è che la forza simbolica di questa maglia, unita alle capacità agonistiche e tecniche della squadra azzurra, possano esaltare l’orgoglio italiano e portare alla nostra Nazionale una nuova ed esaltante vittoria.