Le città che ospiteranno le partite di Euro 2020 potrebbero perdere 194 milioni di Euro a causa delle restrizioni sull’accesso agli stadi.

A seguito di lunghe discussioni tra i governi e la federazione europea riguardo alla partecipazione dei tifosi alle partite, questo studio ha esaminato l’impatto economico che la riduzione del numero di spettatori e visitatori potrebbe avere sulle economie delle città ospitanti, rivelando come molti dei guadagni previsti siano a forte rischio, a causa delle restrizioni sull’accesso agli stadi.

I milioni di tifosi che seguono le loro squadre all’estero possono contribuire in maniera significativa alle economie locali, sia attraverso le spese dirette sulle attività legate al calcio, sia attraverso spese indirette che vanno a beneficio dell’intera economia. Pitchinvasion.net ha condotto uno studio sull’impatto economico del torneo sui diversi paesi che lo ospiteranno.

Quest’estate, per la prima volta nella storia, le partite del torneo saranno ospitate da 11 città in tutta Europa, da Siviglia a Baku. Tuttavia, non è ancora chiaro se i tifosi avranno voglia di spostarsi all’estero e quante persone potranno essere presenti negli stadi. Questi fattori costituiscono una minaccia per i possibili risvolti economici del torneo. Per comprendere i rischi concreti di questa situazione, pintchinvasion.net ha condotto uno studio per valutare l’impatto finanziario di una scarsa partecipazione all’evento in termini di perdite per il turismo e per le strutture ricettive.

Il torneo avrà inizio a Roma l’11 giugno e si concluderà a Londra l’11 luglio (vedere il calendario Euro). Secondo le stime, dall’inizio del 2020, il settore turistico europeo ha perso 1 miliardo di Euro al mese. Alla luce di questa situazione, il torneo offrirebbe l’opportunità, attraverso le spese dei visitatori, di portare a ogni paese delle entrate di cui si ha grande bisogno.

Abbiamo analizzato i guadagni che ogni città avrebbe dovuto ottenere nel 2020 e il totale dei guadagni che le città potranno aspettarsi con il numero di spettatori provvisorio che hanno fornito.

Lo studio rivela che, se il numero provvisorio di spettatori sarà definitivo, le città ospitanti potrebbero perdere un totale combinato di 194 milioni di Euro, a seguito delle restrizioni che verranno imposte.

51

0
Partite giocate​

4,597,120

0
Viaggi

5,141,320

0
Pernottamenti

Spesa totale per i tifosi che viaggeranno nelle città che ospitano Euro 2020

€311,909,713

0 *

*Questo numero non include il trasporto.

Note sui numeri provvisori di partecipazione

A tutte le città ospitanti è stato richiesto di garantire che durante il torneo gli stadi siano pieni almeno al 25%. Ogni città si è quindi impegnata a garantire un numero minimo di spettatori provvisorio, che potrebbe aumentare in base all’andamento dell’emergenza sanitaria in ogni paese. Questi dati sono elencati qui sotto e sono stati utilizzati nello studio per ottenere la previsone delle entrate.

CittàCapacità dello stadioCapienza provvisoria garantitaPartecipazione provvisoria garantita
Amsterdam (Paesi Bassi)54,00025%13,500
Baku (Azerbaigian)69,00050%34,500
Bilbao (Spagna)53,0000%0
Bucarest (Romania)54,00025%13,500
Budapest (Ungheria)68,000100%68,000
Copenaghen (Danimarca)
38,00025%9,500
Dublino (Irlanda)51,0000%0
Glasgow (Regno Unito)51,00025%12,800
Londra (Regno Unito)90,00025%22,500
Monaco di Baviera (Germania)70,00021%14,500
Roma (Italia)68,00025%17,000
San Pietroburgo (Russia)61,00050%30,500
Siviglia (Spagna)60,00030%18,000

Bilbao e Dublino non hanno potuto garantire la presenza dei tifosi negli stadi e le loro partite sono state spostate a Siviglia, San Pietroburgo e Londra.

Riepilogo

Qui sotto è possibile confrontare i guadagni che sarebbero stati ottenuti in ciascuna fase del torneo in circostanze normali con la proiezione dei guadagni che potrebbero essere generati a seguito delle limitazioni sulla capienza degli stadi. I dati sono stati suddivisi in categorie di spesa, e includono l’alloggio, i ristoranti e altre spese. Queste ultime si riferiscono ad attività culturali e all’acquisto di altri beni.

  Circostanze normaliScenario attuale
FasiNumero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)Spesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)
Fase a gironi36152,084,06074,370,55442,171,54735,541,96067,182,64229,026,26119,450,25518,706,126
Ottavi di finale871,510,30542,321,03615,270,84813,918,42124,911,46314,192,2444,936,6905,782,529
Quarti di finale432,064,37416,105,1199,886,4226,072,83311,419,7225,467,6953,766,4892,185,538
Semifinali237,501,40628,834,2536,582,4422,084,7119,375,3517,208,5631,645,610521,178
Finale118,749,56714,416,2533,291,0221,042,2924,687,3923,604,063822,755260,573

Entrate per il turismo, fase a gironi

La fase a gironi inizierà l’11 giugno a Roma e si concluderà il 23 giugno a Budapest, con 36 partite in 11 città diverse (vedere i gruppi Euro 2021: squadre, calendario, partite). Dato che il calendario degli incontri per la fase a gironi è confermato, è stato possibile effettuare delle stime molto realistiche dei dati di spesa, che si basano sulle spese effettuate in passato dai tifosi di ogni nazione nei paesi che ospiteranno le partite della loro squadra.

 Circostanze normaliScenario attuale
CittàNumero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)Numero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)
Amsterdam35,786,4323,190,2691,200,2331,395,93031,446,608797,567300,058348,982
Baku320,771,27610,456,6688,438,0421,876,565310,385,6385,228,3344,219,021938,283
Bilbao38,687,0253,375,3262,643,0142,668,68500000
Bucarest311,016,6354,829,0483,268,1112,919,47732,754,1591,207,262817,028729,869
Budapest314,085,6823,995,5952,553,3767,536,711314,085,6823,995,5952,553,3767,536,711
Copenaghen38,188,2083,584,9912,299,3282,303,88932,047,052896,248574,832575,972
Dublino316,709,3367,458,6784,582,2454,668,41400000
Glasgow315,247,34111,110,5752,803,9561,332,81033,826,7842,788,536703,738334,509
Londra316,704,08110,963,5863,323,5842,416,91134,176,0202,740,897830,896604,228
Monaco di Baviera310,684,9805,814,7173,037,0831,833,17932,213,3171,204,477629,110379,730
Roma38,224,1554,117,9162,172,9891,933,25032,056,0391,029,479543,247483,313
San Pietroburgo315,978,9095,473,1865,849,5844,656,139621,241,0337,991,5297,381,3215,868,183
Siviglia0000032,950,3101,146,337897,627906,346

Bilbao e Dublino non hanno potuto garantire la presenza dei tifosi negli stadi e le loro partite sono state spostate a Siviglia, San Pietroburgo e Londra.

Entrate per il turismo delle città, ottavi di finale

Gli ottavi di finale prevedono 8 partite in 7 città, che saranno giocate tra il 26 e il 29 giugno. Dato che non è possibile prevedere quali squadre si qualificheranno agli ottavi di finale e alle fasi successive del torneo, abbiamo utilizzato i dati sulla spesa media dei tifosi di tutte le squadre per le ultime fasi del torneo, escludendo da ogni scenario le squadre di casa.

 Circostanze normaliScenario attuale
CittàNumero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)Numero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)
Amsterdam16,505,2353,741,1361,273,9861,490,11311,626,309935,284318,496372,528
Bilbao17,644,6723,643,6491,891,1072,109,91600000
Bucarest13,181,5841,394,620943,824843,1391795,396348,655235,956210,785
Budapest15,961,4441,528,9341,110,1793,322,33115,961,4441,528,9341,110,1793,322,331
Copenaghen18,969,1994,615,4692,311,8272,041,90412,242,3001,153,867577,957510,476
Dublino18,620,2403,847,8842,363,9512,408,40500000
Glasgow110,486,2438,062,7111,840,600582,93212,631,8412,023,582461,954146,305
Londra120,141,68915,486,6343,535,3741,119,68129,057,8696,964,4561,589,884503,529
Siviglia0000012,596,3041,237,466642,263716,575

Bilbao e Dublino non hanno potuto garantire la presenza dei tifosi negli stadi e le loro partite sono state spostate a Siviglia, San Pietroburgo e Londra.

Entrate per il turismo delle città, quarti di finale

I quarti di finale prevedono 4 partite in 4 città, che saranno giocate il 2 e il 3 luglio.

 Circostanze normaliScenario attuale
CittàNumero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)Numero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)
Baku16,448,5303,246,3162,619,626582,58813,224,2651,623,1581,309,813291,294
Monaco di Baviera19,732,3485,739,6812,398,1511,594,51512,015,9861,188,934496,760330,292
Roma17,049,1113,615,8301,897,6271,535,65411,762,278903,957474,407383,914
San Pietroburgo18,834,3863,503,2912,971,0192,360,07614,417,1931,751,6461,485,5101,180,038

Entrate per il turismo delle città, semifinali

Per le semifinali ci saranno 2 partite, entrambe giocate a Londra, il 6 e il 7 luglio.

 Circostanze normaliScenario attuale
CittàNumero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)Numero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)
Londra237,501,40628,834,2536,582,4422,084,71129,375,3517,208,5631,645,610521,178

Entrate per il turismo delle città, finale

La finale si terrà a Londra l’11 luglio. Londra, che ospiterà 8 partite ed è la città con lo stadio più grande, è la città che potrebbe trarre i maggiori benefici economici dal torneo, con un guadagno stimato di 27,3 milioni di Euro.

 Circostanze normaliScenario attuale
CittàNumero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)Numero totale di partiteSpesa Totale (EUR)Alloggio, spesa totale (EUR)Ristoranti, spesa totale (EUR)Altre spese (EUR)
Londra118,749,56714,416,2533,291,0221,042,29214,687,3923,604,063822,755260,573

Potenziali perdite a causa del minor numero di visitatori

L’impatto economico del torneo dipende dalla capienza provvisoria degli stadi fornita da ogni città. I dati sottostanti mettono a paragone i guadagni potenziali di ogni città in circostanze normali con le stime sulle entrate economiche a seguito di un accesso limitato agli stadi.

 Circostanze normali (piena capienza)Scenario attuale (capienza provvisoria garantita)
CittàNumero totale di partiteSpesa stimataNumero totale di partiteSpesa stimataPerdita/Guadagno previsti
Siviglia0045,546,6145,546,614
San Pietroburgo424,813,295725,658,226844,931
Budapest420,047,126420,047,1260
Amsterdam412,291,66643,072,917-9,218,749
Bucarest414,198,21943,549,555-10,648,664
Roma415,273,26643,818,316-11,454,950
Copenaghen417,157,40744,289,352-12,868,055
Baku427,219,805413,609,903-13,609,902
Monaco di Baviera420,417,32844,229,304-16,188,024
Bilbao416,331,69700-16,331,697
Glasgow425,733,58446,458,625-19,274,959
Dublino425,329,57600-25,329,576
Londra793,096,744827,296,633-65,800,111
TOTALE51311,909,71351117,576,571-194,333,142

Bilbao e Dublino non hanno potuto garantire la presenza dei tifosi negli stadi e le loro partite sono state spostate a Siviglia, San Pietroburgo e Londra.

METODOLOGIA GENERALE

Questo studio analizza il possibile impatto economico di Euro 2020 sulle città europee che ospiteranno le partite del torneo, che si svolgerà quest’estate dall’11 giugno all’11 luglio.

Pitchinvasion.net ha calcolato le potenziali entrate per il settore ricettivo generate dalla spesa effettuata dai tifosi locali e dai tifosi che viaggiano per partecipare alle partite delle loro squadre nei paesi delle città ospitanti. I dati sono stati poi utilizzati per stimare le perdite potenziali nel caso in cui un numero minore di tifosi partecipasse agli eventi. Questi calcoli rivelano quali sono le città che potrebbero subire le perdite maggiori a seguito di un accesso limitato agli stadi durante il torneo.

 

Stima del numero di viaggi, pernottamenti e pasti (circostanze normali)

Per stimare il numero di viaggi, pernottamenti e pasti, sono state formulate le seguenti ipotesi:

  • Ogni stadio è al completo, con il 50% della capienza totale destinata ai tifosi di ciascuna squadra.
  • Nelle partite in cui gioca la squadra di casa, ogni stadio è al completo, e l’80% dei posti è occupato dai tifosi della squadra di casa (la metà dei quali proviene dalla città ospitante). Oltre alla capienza dello stadio, è stato aggiunto un ulteriore 10% per includere anche i tifosi che visitano la città senza andare a vedere le partite.
  • Per ogni visitatore è stato conteggiato un viaggio.
  • Ogni visitatore internazionale passa due notti nella città ospitante, mentre i visitatori locali vi rimangono per una sola notte. I tifosi provenienti dalla città ospitante non vengono conteggiati come visitatori.
  • I visitatori condividono l’alloggio in gruppi da due.
  • Ogni visitatore fa sei pasti, mentre i visitatori locali ne fanno tre.

 

Stima del numero di viaggi, di pernottamenti e di pasti (scenario attuale)

Per stimare il numero di viaggi, pernottamenti e pasti, sono state formulate le seguenti ipotesi:

  • Ogni stadio contiene il numero provvisorio di spettatori fornito da ogni città ospitante, con il 50% dei posti occupati dai tifosi di ciascuna squadra.
  • Nelle partite in cui gioca la squadra di casa, ogni stadio contiene il numero di spettatori provvisorio in base alle limitazioni. L’80% degli spettatori è costituito dai tifosi della squadra di casa (la metà dei quali provengono dalla città ospitante stessa). Oltre alla capienza provvisoria, è stato incluso un 10% aggiuntivo per prendere in considerazione i tifosi che visitano la città senza andare a vedere le partite.
  • Per ogni visitatore è stato conteggiato un viaggio.
  • Ogni visitatore internazionale passa due notti nella città ospitante, mentre i visitatori locali vi rimangono per una sola notte. I tifosi provenienti dalla città ospitante non vengono conteggiati come visitatori.
  • I visitatori condividono l’alloggio in gruppi da due.
  • Ogni visitatore fa sei pasti, mentre i visitatori locali ne fanno tre.

 

Stima della spesa dei visitatori

La spesa dei visitatori del torneo è stata stimata utilizzando dati relativi all’intero paese sulla spesa media dei turisti a notte, e ha preso in considerazione hotel, ristoranti e altre spese con i dati più recenti per ogni categoria, escluse le spese per i mezzi di trasporto. Per la maggioranza dei paesi ospitanti, i dati per la spesa del turismo e i pernottamenti sono stati ottenuti da Eurostat. A partire da questi dati, la spesa a notte è stata calcolata prendendo la spesa annuale per i viaggi personali e dividendola per il numero totale di notti passate dai turisti in ciascun paese. Il database Eurostat fornisce questi dati per ogni combinazione di paese di origine e paese di destinazione. Non abbiamo incluso i trasporti perché volevamo concentrarci sui ricavi delle città, mentre i ricavi dei viaggi sono tipicamente ricevuti dalle compagnie di viaggio internazionali. Inoltre, è complesso prevedere come la gente viaggerebbe nelle circostanze attuali.

Per il Regno Unito e l’Azerbaigian sono state utilizzate stime equiparabili di agenzie nazionali locali. A causa della mancanza di statistiche equiparabili relative alla Federazione Russa, sono state utilizzate delle stime di alto livello sviluppate dall’associazione nazionale del turismo russa per tutti i visitatori internazionali, indipendentemente dal paese di origine.

Per calcolare la spesa totale dei visitatori per ogni partita della fase a gironi, sono state formulate le seguenti ipotesi:

Circostanze normali:

  • Ogni stadio è al completo, con il 50% dei posti occupati dai tifosi di ciascuna squadra. 
  • Nelle partite in cui gioca la squadra di casa, l’80% dei posti dello stadio è occupato dai tifosi della squadra di casa, e il 20% da quelli della squadra in trasferta.
  • Ogni visitatore internazionale pernotta per due notti nella città ospitante, mentre i visitatori dello stesso paese vi rimangono solo per una notte.

Scenario attuale:

  • Ogni stadio contiene il numero provvisorio di spettatori fornito da ogni città ospitante, con il 50% dei posti occupati dai tifosi di ciascuna squadra.
  • Nelle partite in cui gioca la squadra del paese ospitante, ogni stadio contiene il numero provvisorio di spettatori, di cui l’80% è costituito da tifosi del paese ospitante (la metà dei quali dalla città stessa). Oltre alla capienza provvisoria, è stato aggiunto un ulteriore 10% per includere anche i tifosi che visitano la città senza andare a vedere le partite.
  • Ogni visitatore internazionale passa due notti nella città ospitante, mentre i visitatori locali vi rimangono per una sola notte. I tifosi provenienti dalla città ospitante non vengono conteggiati come visitatori.

 

Mentre la fase a gironi è già stata confermata, le squadre che giocheranno nelle fasi successive del torneo saranno decise in base ai risultati delle partite antecedenti. I numeri relativi alla spesa a notte dei visitatori nelle fasi successive del torneo sono stati calcolati prendendo la spesa media dei tifosi di ogni squadra che potrebbe potenzialmente giocare in ciascuna partita, eccetto il paese ospitante. Dunque, la spesa rappresenta una media di tutti i potenziali scenari, ipotizzando la stessa probabilità che ogni squadra, eccetto quella del paese ospitante, vinca la sua partita.

 

Stima della perdita potenziale di entrate in base ai visitatori

La perdita potenziale di entrate portate dai visitatori è stata stimata per lo scenario in cui le città ospitanti rendano definitivo il limite provvisorio di spettatori che hanno indicato. Per calcolare la perdita potenziale di entrate, il guadagno totale previsto per questo scenario è stato sottratto al potenziale guadagno massimo.

 

METODOLOGIA SPECIFICA IN BASE AL PAESE

 

Azerbaigian

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati dell’Azerbaigian non sono inclusi nel database Eurostat, quindi sono stati utilizzati i dati dell’ufficio nazionale di statistica dell’Azerbaigian. Le statistiche disponibili hanno permesso di calcolare una stima in base ai paesi di origine, ma alcuni outlier all’interno dei dati hanno reso necessario un approccio alternativo. Per questi dati, è stata calcolata la spesa media di tutti i turisti internazionali in Azerbaigian, che è stata poi regolata in base al paese di origine secondo la spesa relativa, come calcolato con i dati Eurostat.

Fonti: Ufficio nazionale di statistica dell’Azerbaigian, Eurostat.

 

Danimarca

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Altri paesi UE” (Belgio, Repubblica Ceca, Finlandia, Slovacchia) e “Altri paesi europei” (Russia).

Fonti: Eurostat.

 

Germania

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Altri paesi UE” (Finlandia e Slovacchia) e “Altri paesi europei” (Macedonia del Nord e Ucraina).

Fonti: Eurostat.

 

Ungheria

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Altri paesi europei” (Macedonia del Nord).

Fonti: Eurostat.

 

Irlanda

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Altri paesi UE” (Slovacchia).

Fonti: Eurostat.

 

Italia

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Altri paesi UE” (Belgio, Repubblica Ceca, Danimarca, Finlandia, Ungheria, Polonia, Portogallo, Slovacchia e Svezia) e “Altri paesi europei” (Macedonia del Nord, Russia e Turchia).

Fonti: Eurostat.

 

Paesi Bassi

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Altri paesi UE” (Finlandia) e “Altri paesi europei” (Macedonia del nord e Ucraina).

Fonti: Eurostat.

 

Romania

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Europa” (Belgio, Danimarca, Finlandia, Paesi Bassi, Macedonia del Nord, Portogallo, Russia, Svizzera, Ucraina). 

Fonti: Eurostat.

 

Russia

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. L’insieme di dati relativi alla Russia non è incluso nel database Eurostat, e i dati richiesti non sono disponibili presso il servizio statistico federale russo, quindi è stato possibile produrre solo stime di alto livello. Per tutti i visitatori internazionali, è stata utilizzata la stessa stima di spesa a notte, in base ai dati pubblicati dal governo russo. Per produrre le stime sulla spesa dei turisti locali, sono stati utilizzati i dati del WTTC (Spesa inerente al turismo locale) e del Servizio Statistico Federale russo (Numero totale di viaggi interni; numero medio di notti per viaggio interno).

Fonti: Servizio Statistico Federale (ROSSTAT), WTTC, Ricerche governative.

 

Spagna

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati disponibili non contengono tutti i paesi di origine dei turisti, quindi in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “UE” (Slovacchia).

Fonti: Eurostat.

 

Regno Unito

La spesa dei visitatori è stata stimata utilizzando la metodologia generale precedentemente descritta. I dati per il Regno Unito non sono inclusi nel database Eurostat, quindi sono stati utilizzati i dati sulla spesa turistica del sito web ufficiale Visit Britain. I dati disponibili non includono tutti i paesi di origine dei turisti, e in questi casi sono stati utilizzati i dati relativi a “Altri paesi dell’europa orientale” (Croazia, Macedonia del Nord, Slovacchia e Ucraina).

Fonti: VisitBritain (Internazionale); VisitBritain (Locale).